Il passaggio da un dispositivo BB10 ad uno BBDroid (PRIV, DTEK50, DTEK60 ed a breve DTEK70) può essere scioccante, ma con l’ uso e le giuste configurazioni, si può scoprire tutto il lavoro che BlackBerry sta facendo per rendere il sistema operativo Android, non solo sicuro, ma anche familiare per chi proviene dal sistema operativo BB10.

Infatti, solo nei dispositivi Android marchiati BlackBerry, troviamo installati in forma “nativa” parecchie applicazioni sviluppate da BlackBerry che sono simili a quelle usate normalmente su un dispositivo BB10.

In queste righe riporterò brevemente la mia esperienza, che non ha alcuna pretesa “tecnica” se non quella di fornire alcune indicazioni o consigli per l’ uso, a chi intende acquistare un nuovo dispositivo BlackBerry.

Da BlackBerry Content Transfer (BBworld) a Trasferimento contenuti (Google Play)

Naturalmente è d’ obbligo cominciare dall’ applicazione che consente il trasferimento dei contenuti da un dispositivo BB10 al BBdroid. I dati che verranno trasferiti con questa app sono: contatti, eventi del calendario, immagini, video, musica, SMS, note e attività di BlackBerry Remember, documenti, account e-mail. Le istruzioni per il backup e il restore, sono semplici, è sufficiente seguire quanto visualizzato sullo schermo. In pratica i dati vengono trasmessi dal vecchio dispositivo, in un Google Drive tramite rete wifi (consigliato) o su una scheda di memoria microSD, e quindi ricaricati sul nuovo dispositivo.

Consigli. Prima di fare il trasferimento dati o qualsiasi altra operazione che implichi l’ uso della memoria, occorre installare “MicrosoftexFAT for BlackBerry”, presente sulle notifiche subito dopo l’attivazione del nuovo dispositivo. Questa applicazione permette di sbloccare il potenziale della scheda SD e consente il supporto di memorie fino a 2 TB di capacità, nonché il salvataggio di file con dimensioni superiori a 4 GB. Al riguardo, si ricorda che BlackBerry è uno dei pochi dispositivi top di gamma che supporta la comoda (ed economica) scheda di memoria SD, pertanto si consiglia di configurare la stessa ad “uso esterno”, modalità che permette di sfruttare tutti i vantaggi di una memoria estraibile per l’ utilizzo su altri dispositivi o computer.

Da Tastiera dei dispositivi BB10 a Tastiera BlackBerry (Google Play)

Ritengo sia utile evidenziare che i dispositivi “BBDroid” supportano una tastiera praticamente identica a quella dei BB10, sia nel caso di tastiera fisica (Priv e prossimamente Dtek70) che su schermo (Dtek50 e Dtek60). L’ applicazione mantiene le sue prerogative, quali: correzione automatica; suggerimento della parola successiva; dizionario personale; digitazione tramite scorrimento; un set di funzionalità software che consente l’ uso di scorciatoie per parole e frasi definite dell’utente e altro ancora che rendono la tastiera BlackBerry leader nel mercato.

Da BlackBerry Hub dei dispositivi BB10 a BlackBerry Hub (Google Play)

Solo chi proviene da un dispositivo BB10 sa che è inconcepibile disporre di uno smartphone senza BlackBerry Hub, strumento questo insostituibile per gestire tutti i messaggi in un’ unica posizione: e-mail, calendario, social e chiamate telefoniche. Oggi si può affermare che la versione Android non ha nulla da invidiare a quella presente in BB10, in quanto si possono aggiungere perfettamente le notifiche di app come Facebook, Twitter, LinkedIn, WhatsApp, Instagram e molte altre, al fine di gestire i messaggi importanti e di visualizzare la cronologia delle comunicazioni. Risulta inoltre semplificata la composizione di messaggi e-mail e post di social network o risposta diretta ai messaggi e agli inviti del calendario, la ricerca di messaggi e contatti, la creazione di visualizzazioni personalizzate e tanto altro. Solo sui nuovi dispositivi BlackBerry, che integrano l’ Hub in forma nativa, è possibile ricevere l’ identificazione rapida dei messaggi da leggere mediante l’ indicatore a forma di asterisco rosso BlackBerry, e l’ avvio dell’ Hub con il “familiare” gesto di scorrimento dal basso verso destra, ma di questo ne parleremo di seguito esaminando la “BlackBerry Launcher”.

Consigli. Al primo avvio del nuovo dispositivo BlackBerry, il sistema operativo richiede l’ inserimento di un account gmail e suggerisce di aggiungere altri account. Si consiglia di limitare l’ inserimento alla sola gmail principale che avrà accesso al Google Play e agli altri servizi Google, per gestire invece gli altri account email direttamente dall’ Hub BlackBerry, altrimenti creerete inutili account doppi che consumeranno preziose risorse del dispositivo con la sincronizzazione e le notifiche.

Dalla Gesture dei dispositivi BB10 a BlackBerry Launcher (Google Play)

Qui si registra la nota più traumatizzante del passaggio dal sistema operativo BB10 ad Android, ma occorre anche riconoscere gli sforzi che sta facendo BlackBerry per rendere la gestione dei nuovi dispositivi un’ esperienza al livello dei BB10. Il “BlackBerry Launcher” permette di organizzare app, widget e scorciatoie in pannelli personalizzati della schermata iniziale, per l’ accesso istantaneo. Tra le principali caratteristiche evidenzierei:

  • Widget popup BlackBerry per visualizzare rapidamente le informazioni utili delle applicazioni facendo semplicemente scorrere un dito in alto o in basso sulla relativa icona;
  • Scorciatoie dalla schermata Home che prevede la “scheda produttività” per semplificare l’ accesso ai contatti, note, attività ed eventi del calendario, nonché la “scorciatoia di scorrimento” per accedere rapidamente da qualsiasi schermata alle tre applicazioni preferite e configurabili (non può mancare l’ Hub come sopra accennato);
  • Personalizzare l’ aspetto del dispositivo utilizzando pacchetti di icone, sfondi e suonerie. Al riguardo proprio da dicembre scorso è possibile scegliere il tema scuro per le schermate di tutte le app e impostazioni.

Consigli. Il sistema Android offre la possibilità di installare centinaia di “Launcher” con centinaia di icone diverse per ognuno, migliaia di sfondi in movimento e altre bizzarrie per personalizzare il dispositivo. La cosa può essere entusiasmante soprattutto nel primo periodo di utilizzo, ma per le attività quotidiane vi consiglio di utilizzare il Launcher BlackBerry.. pulito, veloce e che si integra perfettamente con l’ Hub e con tutte le applicazioni di produttività.

Da Gestione file / PlayCloud 10 (BBworld) a Solid Explorer File Manager o ES Gestore File (Google Play)

Tra le prime cose che si notano quando si avvia un BBDroid, è la mancanza di un’ applicazione per gestire i file presenti nel dispositivo e anche BlackBerry non ha sviluppato una sua applicazione per questi scopi, forse proprio perché nello store di Google ne esistono a decine. È stata inserita in questa categoria anche un’ applicazione BB10 come PlayCloud, in quanto i gestionali presenti nel Google Play solitamente permettono l’ uso dei servizi cloud. Infatti i gestionali sopra citati offrono un ampio supporto ai vari servizi cloud, tra cui Dropbox, Box, Google Drive, OneDrive, Mega, può anche far connettere il dispositivo a server remoti grazie al supporto di connessioni FTP, SFTP e WebDAV. Tra l’ altro queste app offrono anche la possibilità di creare ed estrarre file compressi, come ZIP, RAR e 7ZIP.

Consigli. Scegliere un file manager completo, in questo modo si eviterà di sovraccaricare il sistema con applicazioni singole per specifici servizi di cloud o per la gestione di singole tipologie di file compressi.

Da Fotocamera dei dispositivi BB10 a Fotocamera BlackBerry (Google Play)

In questo caso, il salto in avanti è rilevante. L’ applicazione “Fotocamera BlackBerry” è molto migliorata in questo anno di sviluppo, e oggi include impostazioni professionali come gli effetti di filtri, il controllo dell’esposizione, funzioni quali “messa a fuoco automatica” con rilevamento del viso e il flash a doppio colore, nonché altri strumenti che consentono alla fotocamera di mettere a fuoco immediatamente, e di acquisire foto nitide anche in condizioni di scarsa illuminazione. Tra le principali caratteristiche evidenzierei:

  • Panorama e Selfie panoramico, per includere quanto vogliamo dell’ambiente che ci circonda;
  • Video 4k per vedere ogni singolo dettaglio con una definizione incredibile;
  • Registrazione video a 60 fps e in slow-motion.

Da Contatti / Calendario / Remember / per dispositivi BB10 a Contatti di BlackBerry / Calendario BlackBerry / Attività di BlackBerry / Note di BlackBerry (Google Play)

BlackBerry ha sviluppato queste applicazioni per il sistema operativo Android con integrazione all’ Hub, in modo del tutto simile alle relative versioni BB10. L’unico rilievo a favore per le applicazioni Android, come era facile immaginare, è una migliore sincronizzazione ai servizi di Google, Outlook e Microsoft Exchange.

Da BBM dei dispositivi BB10 a BBM (Google Play)

In questo caso il passaggio da un sistema operativo all’ altro è indolore, stiamo parlando del servizio di messaggistica BlackBerry per Android, che solo nel Google Play Store, ad oggi, ha registrato da 100.000.000 a 500.000.000 installazioni. Inutile elencare tutti i servizi che offre BBM, non ci sarebbe più spazio per parlare di altro… ma sarebbe da chiedersi quale servizio di messaggistica prevede in un’ unica app.. ritiro di messaggi e foto, timer per messaggi e foto, chat privata, pin per condividere solo quello che si vuole, chiamate gratuite, condivisione di foto / file / documenti / note vocali e altro, conoscere in tempo reale quando i messaggi sono stati consegnati (D) / letti (R) o il contatto sta rispondendo, rimanere sempre attivo senza dover aprire l’app, usare centinaia di adesivi ed emoticon, visualizzare la posizione in tempo reale, chat di gruppo, canali BBM, profili personalizzabili, condivisione delle attività, supporto a messaggi molto lunghi e tanto altro !!??

Da Blend per dispositivi BB10 a Airdroid o MobileGo o Vysor (Google Play)

Della gestione su Computer dei nuovi dispositivi BlackBerry, avevo già parlato in questo articolo http://www.blackberryclic.com/2016/01/07.. e sostanzialmente da allora poco è cambiato. L’applicazione Android che è più confrontabile al Blend, credo sia MobileGo di Wondershare (http://mobilego.wondershare.com..), un potente “All-around manager android” per gestire da Computer file multipli, Import & Export musica, foto e video, inviare messaggi dal desktop, eseguire il backup e ripristinare tutti i dati importanti, nonché il “mirror” del dispositivo sul monitor del Computer.

L’ applicazione più accattivante dal punto di vista grafico per l’ accesso ai file del dispositivo da computer, è senz’ altro AirDroid, Vi consiglio di provarlo almeno una volta, basta registrarsi sull’ app scaricabile da Google Play e utilizzare questo sito http://web.airdroid.com dal Computer, tutte le utili funzioni sono facilmente intuibili.

Consigli. Se cercate invece una applicazione semplice che vi consenta di visualizzare e controllare il vostro dispositivo su computer, provate Vysor – Android control on PC, una applicazione e una estensione di Chrome, poco invasiva, utilizzabile anche in wifi senza fili.

Da Assistente vocale per dispositivi BB10 a Google (Google Play)

Attivando i comandi vocali sui nuovi BlackBerry con sistema operativo Android, sarà sufficiente pronunciare “Ok Google” da qualsiasi schermata, anche con display spento, per fare una domanda al dispositivo e ottenere una risposta vocale da Google. Le possibilità di utilizzo di questa funzione sono numerosissime e simili a quelle in uso sul sistema BB10, si possono creare eventi sul calendario, impostare promemoria, scrivere messaggi per sms e social, dettare e inviare email, visualizzare documenti, attivare applicazioni, chiamare un contatto, ottenere indicazioni stradali, trovare luoghi nelle vicinanze e ottenere tante altre attività.

Da Immagini per dispositivi BB10 a Foto o Piktures (Google Play)

Per la gestione delle foto, il sistema operativo Android utilizza “Foto” di Google. Al riguardo direi che anche in questo caso il passaggio da un sistema operativo all’ altro, non è particolarmente complesso, in quanto le due applicazioni, come uso, si somigliano. Entrambe prevedono strumenti di modifica, condivisione, album, presentazione, proprietà ecc.. Utile, nella versione Android, il backup automatico delle foto/video in Google drive.

Consigli. Il backup e la sincronizzazione, implica sempre degli aspetti negativi per quanto riguarda il consumo delle risorse e dei dati internet. In tutti i casi di sincronizzazione è sempre bene controllare i permessi e le opzioni disponibili. Per una gestione più razionale e veloce delle foto e dei video, vi consiglio di provare l’applicazione Piktures.

Da Video per dispositivi BB10 a Kodi (Google Play)

In questo caso il paragone è forse improprio, perché Kodi non è una semplice applicazione video, ma un vero e proprio “media center”, progettato per consentire all’ utente di navigare facilmente e visualizzare video, foto, podcast e musica da hard disk, disco ottico, rete locale e Internet. Al primo uso può sembrare un’ applicazione di scarso rilievo, perché non ha contenuti. Ma Kodi permette di collegare plugin di terze parti che forniscono l’accesso a contenuti disponibili in streaming, quali canali tv / video / radio / musica e anche previsioni meteo.

Consigli. Per chi è interessato ad un “media center” su smartphone, Kodi ha enormi potenzialità, ma occorre configurarlo e arricchirlo di contenuti. Tali informazioni si possono acquisire facilmente dai tantissimi siti specializzati che trattano di plugin per Kodi.

Da Musica per dispositivi BB10 a Play Musica o Pixel+ (Google Play)

Per la gestione della musica, il sistema operativo Android utilizza Play Musica, che naturalmente è collegata ai servizi Google e tra l’ altro, offre la possibilità di abbonarsi a “Unlimited”, per ascoltare milioni di brani senza limiti.

Consigli. Ci sono parecchie applicazioni musicali Android che migliorano l’esperienza di ascolto della musica con effetti grafici, copertine dei brani, testi della canzoni, equalizzatore avanzati e impostazioni varie. Tra queste consiglio di provare Pixel+ o Stellio Music Player.

Da Browser per dispositivi BB10 a Chrome o Opera (Google Play)

Con browsers come Chrome o Opera si va sul sicuro, sono notoriamente i più efficienti e veloci per l’utilizzo di internet su dispositivi mobili. Inoltre con la sincronizzazione delle schede e dei preferiti si può riprendere una attività cominciata su altri dispositivi, dallo stesso punto lasciato. Chrome si distingue anche per:

  • Ricerca vocale, per avere risposte senza dover digitare;
  • Traduzioni, per leggere facilmente le pagine web in qualsiasi lingua;
  • Gesti intuitivi, per aprire facilmente schede e spostarsi rapidamente da una all’ altra scorrendo sulla barra degli strumenti.

Da Meteo per dispositivi BB10 a WeatherPro o MeteoEarth (Google Play)

Anche in questo caso, con le applicazioni meteo Android ci si può davvero sbizzarrire. Ne segnalo un paio che privilegiano gli effetti grafici, sono da provare WeatherPro o MeteoEarth.

Da …………….. a DTEK by BlackBerry (Google Play)

Per qualcuno è un brutto contachilometri, per me invece è una utilissima applicazione che BlackBerry ha introdotto e sviluppato per i nuovi dispositivi con sistema operativo Android. Nell’ ecosistema Android sono presenti migliaia di app fatte da “chicchessia”, e disponibili su Google Play praticamente senza un efficace filtro superiore come invece avviene in BlackBerry World. Controllare ciò che si condivide e con chi lo si condivide è importante. BlackBerry DTEK per Android consente di visualizzare e migliorare la protezione, monitorare e modificare gli accessi delle applicazioni a fotocamera, microfono, posizione e informazioni personali, il tutto per avere il controllo (e non per essere controllato) del dispositivo. Le funzioni principali:

  • Monitoraggio: individua all’ istante il livello di sicurezza globale del dispositivo nonché le funzioni di sicurezza specifiche. Inoltre indica cosa devi fare per migliorare la sicurezza del dispositivo.
  • Controllo: modifica senza difficoltà le impostazioni per aumentare il livello di sicurezza del dispositivo e migliorare le funzioni di sicurezza specifiche.
  • Traccia: attiva la registrazione eventi per tenere traccia delle attività delle app. Alcuni strumenti avanzati ti consentono di tenere traccia delle informazioni alle quali hanno accesso le app, il modo e per quanto tempo sono utilizzate.
  • Avviso: ricevi una notifica delle attività delle app specifiche configurando quelle sottoposte a controllo.

Quando lo si utilizza con un approccio “serio”, si faranno delle inaspettate scoperte. Ad esempio non può passare inosservato che WhatsApp monitora in modo costante (direi ossessivo) i nostri contatti… Poi non chiediamoci come fa Facebook a proporci l’ amicizia di persone che conosciamo sì, ma in altri ambiti e non certo in quelli familiari o ludici.. io per non saper né leggere né scrivere, gli ho tolto tutti i permessi, ricevo ugualmente i messaggi e rispondo, ma almeno non condivido i miei contatti per chissà quali scopi.

Per concludere la carrellata, segnalo alcune applicazioni Android che non possono mancare sui nuovi dispositivi BlackBerry:

  • CCleaner – Android ha una gestione a dir poco caotica dei file di sistema, uno strumento come CCleaner permette la pulizia della Cache di memoria (che spesso assume dimensioni superiori al giga), la rimozione di file inutili e cartelle vuote, nonché altri strumenti di pulizia della Ram e delle Memorie.
  • Greenify – Le applicazioni Android tendono a fornire i propri servizi di notifica e sincronizzazioni in modo continuo per tutto il giorno, questo implica avere parecchie applicazioni che lavorano in background anche quando non sono richieste. App tipo Greenify non fanno altro che chiudere (ibernare) temporaneamente queste attività, consentendo un risparmio di risorse.

Consigli. Collegato a questo ultimo discorso e quindi al risparmio di risorse che si traduce in maggior durata della batteria, volevo aprire una parentesi sulle applicazioni social che come è noto, rimanendo sempre in “ascolto”, di certo non contribuiscono a prolungare la vita della batteria. Molte applicazioni social hanno attiva la versione “web” della loro messaggistica che spesso prevede peraltro l’ invio di una email di notifica nel caso fossimo contattati, questo succede con Telegram (https://web.telegram.org/#/im), Twitter (https://twitter.com), Istagram (https://www.instagram.com), Facebook (https://www.facebook.com), Skype (https://web.skype.com/it/). Se non siete assidui frequentatori di alcuni di questi social, ma volete comunque avere sulla home un collegamento che vi consenta di entrare velocemente nelle sue funzioni principali, vi consiglio di utilizzare un semplice link creato dal browser Chrome con “Aggiungi a schermata Home”, che oltretutto aprirà la pagina web con una visualizzazione particolare, e talvolta con una icona, del tutto simile all’ applicazione ufficiale di riferimento. Questo discorso in generale vale anche per altre app, come ad esempio quelle dei gestori telefonici.

Chi avrà avuto la pazienza di leggere l’ articolo fino a qui, si sarà reso conto che parecchie delle applicazioni native utilizzate nel sistema operativo BlackBerry 10, trovano il pari riscontro in altrettante applicazioni BlackBerry sviluppate per il sistema operativo Android. Nonostante ciò, è opinione diffusa ritenere i nuovi dispositivi BlackBerry degli anonimi cellulari Android come tutti gli altri, anzi, pure di basso livello costruttivo. In occasioni come queste mi torna in mente il testo di una bellissima canzone (capolavoro) di Rino Gaetano, dove tra le altre cose si dice: “Mio fratello è figlio unico, perché… Non ha mai criticato un film senza prima vederlo“.. ma viviamo in un mondo dove prevalgono i luoghi comuni e chiunque si sente legittimato a sparlare su qualsiasi cosa, soprattutto nel web, come faccio anch’io.. però.. sono convinto che mio fratello.. (figlio unico).. sicuramente apprezzerebbe un dispositivo come il BlackBerry Dtek60.