Ecco il nuovo BlackBerry KEY2 LE (lite edition)

Ecco le immagini del nuovo BlackBerry KEY2 LE (lite edition), annunciato come il modello KEY2 economico di fascia più bassa.

Sono apparse su “Android Police” e non sono evidentemente un rendering in quanto è presente addirittura il numero di serie stampato in rilievo sul basso del frontale. La stessa fonte fornisce anche alcune caratteristiche tecniche che mettiamo a confronto con il Key2 già disponibile in vendita.

BLACKBERRY KEY2 LA SCHEDA TECNICA NON UFFICIALE

Categoria BlackBerry KEY2 LE BlackBerry KEY2
Display LCD 1080 x 1620 da 4,5 pollici LCD 1080 x 1620 da 4,5 pollici
Processore Snapdragon 636 Snapdragon 660
Conservazione 32 GB o 64 GB 64GB
RAM 4GB 6GB
Telecamere posteriori 13MP + 5MP 12MP + 12MP
Batteria 3000mAh 3500mAh
Dimensioni 150,25 x 71,8 x 8,35 mm 151,4 x 71,8 x 8,5 mm
Peso 156 g 168 g

Il Key2 LE dovrebbe essere la serie next-gen del Curve, ma con mia sorpresa le caratteristiche mettono in mostra un hardware niente male, sia a livello di processore (mi sarei aspettato uno Snapdragon serie 4) che di RAM (superiore al KeyOne), per non parlare della doppia fotocamera di cui una addirittura di 13 MP.

La parte anteriore del dispositivo sembra quasi identica al BlackBerry KEY2, ad eccezione della divisione tra i tasti della tastiera che appare più simile al Keyone, ma con la riconferma dell’utilissimo “tasto di scelta rapida” che ha debuttato con il Key2. La fonte conferma inoltre che questo dispositivo non avrà la funzionalità di trackpad incorporata nella tastiera e sarebbe il primo dispositivo con tastiera fisica a cui manca tale funzionalità dai tempi del BlackBerry Classic. Personalmente spero che non sia così, ma è anche vero che se deve essere distribuito come un BlackBerry di fascia economica (magari per le aziende), qualche misura di risparmio deve averla, oltretutto conosco persone che disabilitano questa funzione o non la utilizzano mai.

La parte posteriore del dispositivo mostra quella che sembra una presa di consistenza gommosa, tipica dei dispositivi BlackBerry, anche se il design in rilievo non è a mio avviso altrettanto bello come quello presente sul KEY2 o anche sul KEYone.

Il prezzo ufficialmente non è noto, Ingram Micro e PC-Canada, hanno il KEY2 LE nel proprio listino con prezzi variabili da 500 a 400 dollari, del resto con queste caratteristiche non penso possa essere venduto a meno di 350 euro (prezzo con cui oggi potreste portarvi a casa il suo fratello maggiore, come abbiamo già evidenziato in questo articolo).

Recommended Posts
Showing 8 comments
  •  Stefano 
    Rispondi

    Key2 sta a key2 LE come Q10 sta a Q5?

    • custer
      custer
      Rispondi

      Si, secondo me il confronto è idoneo, infatti si dice che il lite edition verrà prodotto in diversi colori, come era successo per il Q5

      •  Stefano 
        Rispondi

        Gran bel e buon telefono il Q10. Non altrettanto il fratello minore (Q5). Vedremo come sarà la storia in casa Kay2 😉

  • Roberto Marino
    Rispondi

    ottimo articolo come sempre. la sorpresa, se non sbaglio è che la tastiera del K2 è più piccola rispetto al K1. deduco che i tasti non sono più grandi….

    • custer
      custer
      Rispondi

      Aspetta.. Non è esattamente così.. In generale i tasti del key2 sono circa il 20 % più grandi rispetto a quelli del KeyOne.. Se invece ti riferivi ai tasti del key2 Lite Edition, al momento non abbiamo informazioni ufficiali, possiamo fare solo delle considerazioni vedendo questa foto.. “Ad occhio” questa tastiera sembra riprendere i tasti del Key2 con le separazioni delle righe del KeyOne.. Potrebbe essere un buon connubio

  • SnackBerry
    Rispondi

    Probabile flop colossale. Non diminuisci le dimensioni, togli il trackpad ed abbassi le performances. Tutto questo per raggiungere un prezzo (ad ogni modo sempre alto) che magarì sarà comunque maggiore di quello attuale del K1 Black, di cui è meno performante. E se uno non ha problemi di spesa, si prende il K2 originale. In quanto a strategie commerciali non mi sembra ci siano stati grossi miglioramenti…
    Giusto i colori. Aspettiamo.

    • Raffaele
      Rispondi

      Concordo

      • Franz71
        Franz71
        Rispondi

        come non concordare….oltre a ciò l’inevitabile svalutazione del Key2 (secondo me, errore o no, i 350 euro di Tim sono il giusto prezzo per il device), renderà il lite un opera incompiuta. Forse e ribadisco forse, giusto quelle aziende che oggi ancora hanno i BlackBerry con OS10 (ad esempio alcune di quelle che operano nel mercato Military), potrebbero prendere in considerazione il key2 lite, ma ne dubito fortemente e anche se fosse, non è una massa critica tale da sviluppare un device ad hoc. Parliamo di aziende con centinaia di devices in comodato d’uso. Key2 o lite non gli incide chissà quanto….

Leave a Comment