Se Vi piace personalizzare il Key (solo per dispositivi con sistema operativo 8.1) e se amate impostare lo sfondo scuro (Dark o Black) come base per tutte le applicazioni (o quasi), questa che segue è la guida giusta per voi.

Solitamente le personalizzazioni “estreme” sono studiate per dispositivi Android in “rooting”, e come sapete i nuovi BlackBerry sono credo gli unici che hanno una protezione hardware contro il root, a sicurezza del dispositivo e garanzia dalle intromissioni.

Esiste però una procedura che permette di intervenire sul sistema operativo Android, senza dover per forza fare un invasivo root, questa prevede l’utilizzo dei driver ADB. I Driver ADB – acronimo di Android Debug Bridge – sono driver che, una volta installati e configurati correttamente, consentono di lanciare una serie di comandi dal proprio PC al dispositivo mobile. Questa funzione si rivela utile non solo per gli sviluppatori che intendono apportare modifiche alle proprie app tramite righe di comando inserite da PC, ma in generale anche per tutti gli utenti che amano customizzare parti dei loro device mobili.

Trovo che il tema Dark sia sempre il migliore utilizzabile, sono stato felice quando BlackBerry ha introdotto recentemente il tema scuro su quasi tutte le proprie app, e lo sono ancora di più ora che sono riuscito a configurare questo tema anche su tutte le applicazioni di Google, come ad esempio l’app Telefono, Impostazioni, Foto, Chrome, Gmail, Youtube, Musica, e altre applicazioni di terzi.

Secondo me, il tema scuro non è solo un aiuto per gli occhi e un risparmio delle risorse (per via della riduzione della luminosità dello schermo), ma è anche una bella personalizzazione del proprio BlackBerry, che gli dà uno stile di gran classe.

Oltretutto, la procedura non ha particolari controindicazioni, non richiede un rooting del dispositivo, non ci sono app in background, non si registrano cali di prestazioni e, cosa fondamentale secondo me, mantiene intatto il launcher BlackBerry che regola le funzioni native e di gesture del dispositivo BlackBerry.

L’attivitĂ  del metodo è un poco macchinosa e richiede un minimo di conoscenze informatiche ma alla fine, se prendete confidenza con l’uso dei “drive ADB”, questo vi tornarĂ  utile sia per personalizzare il dispositivo con altri temi, sia per l’utilizzo di altre app, tipo “Greenify”, che per loro natura richiedono spesso un vero e proprio root.

Cosa occorre:

  • Un pc windows a cui collegare con un cavo USB C il vostro BlackBerry KEY;
  • Circa 4 euro per acquistare un paio di app dal Google Play Store;
  • Naturalmente un KEY (One, Two o LE, aggiornato con Oreo 8.1).

Procedura:

  1. Scaricare e installare “Subtratum” dal Play Store qui:
    https://play.google.com/store/apps/details?id=projekt.substratum
  2. Scaricare e installare “Andromeda” (costo circa 2 euro) dal Play Store qui:
    https://play.google.com/store/apps/details?id=projekt.andromeda
  3. Scaricare e installare il tema desiderato Subtratum (costo circa 2 euro) compatibile con Android 8.1, io ve ne suggerisco un paio (personalmente ho installato il primo):
    – “Swift Black” – https://play.google.com/store/apps/details?
    – “Swift Dark” – https://play.google.com/store/apps/details?
  4. Collegare il KEY a un PC tramite il proprio cavetto USB.
  5. Attivare il Debug sul KEY. Per fare ciò occorre: portarsi su Impostazioni > Sistema > Info sul telefono, da qui cliccare “Numero build” per piĂą volte (7) finchĂ© non sblocca le “Opzioni sviluppatore” (mettendo la password). Una volta sbloccata l’opzione, tornare indietro di una schermata (Impostazioni > Sistema) e cliccare “Opzioni sviluppatore”. Qui, scendendo con la schermata, si trova Debug USB da attivare, assieme a tutte le funzioni Debug (sono tre una di seguito all’altra).
  6. Dal PC Windows, scaricare i seguenti files compressi:
    – “AndromedaClient-Windows-3.4.zip” – https://androidfilehost.com/?
    – “ADB Driver Installer (Universal)” – http://adbdriver.com/
    e decomprimerli su una nuova cartella che potrete chiamare ad esempio “ADB”. Vi consiglio di posizionare la cartella in C:\Utenti\”vostro nome”\ in questo modo, la troverete subito dal “Prompt dei comandi” in dos.
  7. Dalla cartella creata del PC, eseguire il file “start_andromeda.bat” e rispondere alla finestra dos apparsa, premendo i tasti quando richiesto. Dopo pochi istanti la finestra si chiude e da questo momento inizia la parte divertente, la configurazione del tema dark sul KEY BlackBerry. Questa attivitĂ  (passaggio 7) è essenziale per far funzionare l’app “Subtratum” e tutte le volte che si riavvia il telefono e si vuole utilizzare l’app, deve essere prima eseguito il file “start_andromeda.bat”.
  8. Aprire l’app “Subtratum” sul KEY. Cliccare sul tema già installato al punto 3, nel mio caso “Swift Black” e fare clic su Next.
  9. Sotto la dicitura “Sovrapposizioni”, selezionare “Android 8,1 – Nexus or Pixel“, dopodichĂ© dal menu a discesa Overlay è possibile attivare ogni singolo switch.
  10. Scorrere l’elenco degli overlay e assicurarsi di selezionare la versione dell’app solo se è applicabile. Io per prova li ho selezionati tutti assieme, ma sarebbe opportuno verificare prima la compatibilitĂ  di ogni singola app.
  11. Dopo aver esaminato l’elenco degli overlay, fare clic sul pulsante di azione, in basso a destra, e precisamente “Costruisci & Abilita”. Quindi attendere il completamento del processo e riavviare il telefono. 
  12. Ripetere il passaggio 7 (necessario ogni volta che si attiva Subtratum dopo un riavvio).
  13. Aprire “Subtratum”, e andare sulla scheda “Gestore”, fare clic sull’interruttore “Seleziona tutte le sovrapposizioni” per controllare tutti gli overlay e, per ultimo, dal pulsante in basso a destra, cliccare “Abilita selezionati” per poi attendere che il processo finisca.
  14. A questo punto non rimane che riavviare il telefono e divertirsi con i nuovi Black Theming. Naturalmente con “Subtratum” è possibile installare svariati temi, sfondi e configurazioni, l’importante è ripetere ogni volta il passaggio 7 (“debug” e lanciare da PC “start_andromeda”) in quanto il telefono non ha il rooting.

La procedura non intacca la sicurezza del dispositivo e non annulla la garanzia, si sono semplicemente installate delle sovrapposizioni personalizzate.
Se, dopo aver seguito questi passaggi sorge un problema con qualsiasi app, è sempre possibile aprire Subtratum, selezionare tutti gli overlay e fare clic su “Disattiva selezionati”, seguito da “Disinstalla selezionati”.

La capacitĂ  di “tematizzare” un’app dipende dalla versione dell’applicazione installata. Ciò significa che se l’app verrĂ  significativamente aggiornata dal Google Play Store, è probabile che questa perderĂ  l’overlay (lo sfondo black). Però anche Subtratum viene aggiornato costantemente, quindi sarĂ  sufficiente aggiornarlo ogni tanto, per mantenere sempre attiva la sovrapposizione.

Di seguito alcuni screenshots ottenuti.