Ci sono almeno due circostanze che, secondo me, potrebbero portare grossi vantaggi a BlackBerry e ai suoi prossimi dispositivi, analizziamoli.

1) Il mondo Android subirà a breve profondi cambiamenti. Questo a seguito della sentenza comminata a Google con una multa record di 4,3 miliardi di euro da parte della vigilanza europea sulla concorrenza, per abuso di posizione dominante riguardo il sistema operativo Android. Nello specifico, questa contempla:

– La richiesta ai produttori di preinstallare l’ app Google Search e il browser Chrome, come condizione per il rilascio della licenza dell’ app store di Google (Play Store).

– Pagare alcuni grandi produttori e operatori di telefonia mobile, a condizione che preinstallassero sui propri dispositivi, esclusivamente l’ app Google Search, come motore di ricerca.

– Impedire ai fornitori che volevano preinstallare le app di Google, di vendere anche un singolo dispositivo smartphone funzionante con versioni alternative di Android non approvate da Google (i cosiddetti “Android forks”).

Queste pratiche hanno negato ai rivali la possibilità di innovare e competere in base ai propri meriti e noi, che seguiamo BlackBerry da anni, le conosciamo bene.

In conseguenza a ciò, nei prossimi mesi, alcuni telefoni Android potrebbero non includere versioni preinstallate delle app web browser Chrome, Google Search e l’assistente vocale di Google. Potremmo cioè vedere più smartphone che funzionano con sistemi operativi diversi, basati ancora su Android ma con un loro aspetto e funzionalità differenziate.

Se vediamo quello che ha fatto BlackBerry negli ultimi anni in cui è entrata nel mondo Android, non possiamo non notare che questa è proprio la strada che sta perseguendo, con lo sviluppo massivo delle proprie app e con i propri sistemi hardware di sicurezza. Insomma possiamo ben sperare che BlackBerry in futuro possa sempre più distinguersi grazie all’ esperienza accumulata anche con BB10 “Android compatibile”.

2) Il nuovo sistema operativo Android 9 Pie, porta con sé una gestualità che è quella del BB10 in chiave più moderna. Ovvero, in luogo dei tre famosi “tasti touch” posizionati nel basso schermo, è presente un sistema touch che strisciando verso l’alto attiverà il menu, mentre orizzontalmente elencherà le app aperte ecc. Questa miglioria, applicata a un nuovo dispositivo BlackBerry con tastiera, fa immaginare uno schermo che guadagnerà oltre un centimetro di visualizzazione, al posto del “fascione” nero che ospita i tre tasti principali fino ad oggi adottati da Android.

Secondo me, solo questo aspetto del nuovo sistema operativo, aumenterà a dismisura il fascino dei dispositivi BlackBerry con la sua esclusiva tastiera fisica.

Di solito si dice che il nuovo dispositivo è il più bello mai prodotto, e non sempre è vero. Ma per il prossimo dispositivo BlackBerry, secondo me, gli ingredienti migliori ci sono tutti.. Il Key2, come dimensioni usabilità e produttività, è il massimo.. con la gestualità BB10, lo schermo sfruttato fino ai bordi senza i tre tasti base, le app BlackBerry che sostituiscono quelle di google, magari una sezione audio stereo potenziata e un software migliorato per le telecamere..

no non sto sognando, tutto lascia pensare che queste saranno le qualità del prossimo Key3, e si potrà dire davvero, il più bello di sempre.

Naturalmente il prossimo BlackBerry sarà molto più bello di questa ricostruzione video, ma intanto cominciamo a immaginare qualcosa..