Il produttore cinese di smartphone Xiaomi ha acquistato una piccola parte di TCL, la società che produce gli smartphone Alcatel e Blackberry oltre a una grande quantità di televisori. Secondo il quotidiano di Hong Kong The Standard , questa piccola quota (uno 0,48% di interesse) acquistata per 167 milioni di yuan cinesi (circa 24,4 milioni di dollari) fa parte di un nuovo accordo strategico che consentirà alle aziende di aiutarsi a sviluppare dispositivi.

Xiaomi ha acquistato una piccola parte di TCL

Possiamo aspettarci che le due aziende inizino a condividere risorse, e il fondatore e presidente di Xiaomi, Lei Jun, ha dichiarato che si aspetta che la partnership abbia un impatto positivo sul business degli elettrodomestici di Xiaomi, grazie alla ricerca e sviluppo condivisi e alla catena di fornitura potenziata.

Xiaomi è da sempre interessata all’Internet of Things ed ai dispositivi intelligenti interconnessi. Xiaomi ha collegato più di 132 milioni di dispositivi intelligenti (esclusi smartphone e laptop) a partire dal 30 settembre 2018.

Non è noto quali aree specifiche TCL stia cercando di potenziare con la partnership Xiaomi, ma è possibile che potremmo iniziare a vedere più tecnologia basata su Xiaomi nei telefoni Blackberry e Alcatel in avanti. Vale anche la pena ricordare che TCL è una sorta di specialista dell’hardware della costruzione di qualsiasi cosa, dai prodotti bianchi agli Echo Dot di Amazon e agli altoparlanti intelligenti di Google Home .

 

Recommended Posts
Showing 11 comments
  • malvatur

    Scusate posto sempre la stessa domanda. Dell’Evolve X si sa qualcosa? ci sono speranze o ci sono altre novità? Grazie

  • andrea

    qualche dubbio sulla sicurezza mi verrebbe…

  • giuseppe

    speriamo, anche se con gli ultimi siamo andati bene

  • Mauro

    Per me manca veramente poco per essere al top.

  • silvana

    Xiaomi è numero 1 in Cina per gli smartphone e spero che possiamo fare ancora un passettino in avanti se non altro nella direzione di un top della serie BlackBerry, primo top Android!

    • GinevraLago
      GinevraLago

      Esatto Silvana

      • silvana

        Buongiorno Ginevra. Ieri mi sono trovata per caso su un blog iphone. I melaniani hanno rilasciato più parolacce che commenti leggibili, sono incazzati neri.
        Ho detto qualcosa pure io. Se lo ritrovo il mio lo pubblico qui.

        • GinevraLago
          GinevraLago

          😀

          • silvana

            Ecco il mio commento di ieri.
            “Troppa confusione di opinioni. Quando Apple ha venduto, come reti buttate a mare che tirano a bordo tonnellate di pesce, senza muovere un dito, sulla base di una campagna visionaria fondata esclusivamente sull’immagine o status symbol, nessuno e dico nessuno si è posto almeno una semplice domanda: ma questo aggeggino di plastica vale quanto lo sto pagando?? Bastava avere l’icona della mela morsicata per essere qualcuno.
            Ora che è sopraggiunta la ferma consapevolezza, esattamente come un fiume in piena, che Apple con sistema chiuso funziona alla grande solo nel proprio cloud, restando indietro rispetto alle tecnologie innovative dei brand cinesi, peraltro a prezzi dimezzati, tutti si meravigliano della caduta delle vendite degli iphone o degli sconti indicativi, spesso costruiti su produzione differenziata, con processori di scarto o su obsolescenza programmata.
            Oramai sta perdendo fiducia sul mercato internazionale e soprattutto tra gli investitori, ma io questa inversione la aspettavo da tempo e da amante di Blackberry e confesso altresì che mi sono persino vergognata di mostrare un dispositivo con la mora, ma ci ho creduto ed ho tenuto fede al mio BRAND (maiuscolo) per la qualità dei materiali e le funzioni entrerprise che nessun dispositivo mobile possiede.
            Ho avuto ragione perché la risalita, sebbene dura e difficile in un’era a saturazione di tecnologia informatica, sta andando avanti.

            • Sergio

              Ma di che risalita parli, Silvana? I BlackBerry, non vendono! TCL, con le vendite dei suoi telefonini a marchio BlackBerry, è ben sotto alle previsioni di vendita, d’altronde basta guardarsi intorno: non vedi questi telefoni in mano a nessuno! BlackBerry, quale azienda, sta risalendo la china grazie alla nuova impronta data da Chen, come produttrice di software, ma se dovesse campare con le roialty incassate grazie alla concezione in licenza del marchio BlackBerry a TCL, sarebbe strafallita!

    • Sergio

      Con la bella nomea che rischia di espandersi dopo che ieri si è scoperto che TCL , ha immesso volontariamente malware nelle applicazioni predefinite dei suoi telefoni che tacitamente di abbonavano a servizi premium, c’è poco da a sogni di gloria. Se lo ha fatto con l’app meteo – di suo studio e produzione – in telefoni TCL-Alcatel, spiegatemi perché non dovrebbe farlo anche con i TCL-BlackBerry.