Alex Thurber uno sguardo al passato ed uno al futuro

Alex Thurber, General Manager SVP di Mobility Solutions, sottolinea con orgoglio che in Germania BlackBerry ha il quarto mercato più grande per gli smartphone attualmente in vendita.

Alex Thurber ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti, dando uno sguardo al passato ed al futuro.

“We encourage TCL (the manufacturer of the devices) to do even more for the market, we know that there is a great need and demand there.”

I dispositivi più vecchi sono ancora funzionanti

Ci sono anche informazioni interessanti per gli utenti BlackBerry che usano dispositivi con BlackBerry OS, abbiamo visto che nonostante il sistema operativo os7 sia “End of Life”,  i sistemi sono ancora in esecuzione, per il dispositivo BlackBerry Q10 ci sarà un altro aggiornamento per la sicurezza alla fine di quest’anno.

Gli aggiornamenti dei dispositivi BlackBerry Android riguarderanno lo schermo, anche se BlackBerry è passata da società produttrice di hardware e software a società di software. BlackBerry (Canada) fornisce il software Android attendibile per i dispositivi BlackBerry prodotti da TCL e  l’aggiornamento Android 9 sarà disponibile anche per alcuni di essi. Le date da destinarsi.

BlackBerry non è solo smartphone di ultima generazione, è stato lanciato anche un dispositivo “d’altri tempi” poco appariscente, sviluppato dalla società svizzera Punkt.Tronics. Questo telefono, MP02, è un mix tra il leggendario Ericsson GH 337 e l’iconico “Brown” -Taschenrechner.

Alex Thurber uno sguardo al passato ed uno al futuro

Il sistema operativo Android di BlackBerry è ora incluso anche nei dispositivi IoT, Android funziona in parallelo con il sistema operativo real-time QNX di BlackBerry, che è ampiamente utilizzato nel settore automobilistico ed è già in esecuzione in 120 diversi tipi di veicoli.

BlackBerry prevede di distribuire il proprio sistema operativo su altri dispositivi, ma i dettagli non sono ancora chiari.

Fonte

Recommended Posts
Showing 19 comments
  • Silvana
    Rispondi

    Non sono mie le parole che si riferiscono ai probabili aggiornamenti dello schermo da parte di Blackberry, pur essendo società del software.
    Ho solo trascritto le stesse dall’articolo perché mi hanno lasciata stupita e mi hanno regalato un tonfo al cuore.
    Come può una società orientata sul software aggiornare pure l’hardware??
    Se così fosse Nulla è scontato. Blackberry di fatto avrebbe ceduto la produzione ma all’interno di essa detta ancora le regole.
    Sono solo mie supposizioni ma io parto subito con i sogni ehehe

    • Silvana
      Rispondi

      Tale sogno trova un certo avvaloramento, sempre nell’articolo, laddove leggo:
      “BlackBerry prevede di distribuire il proprio sistema operativo su altri dispositivi, ma i dettagli non sono ancora chiari”.
      Forse mi sto perdendo…

      • Silvana
        Rispondi

        E…..allora voglio perdermi

  • Silvana
    Rispondi

    Ancora qualche riflessione, secondo me trepidante, meritevole di sottile attenzione, perché va oltre le parole.
    “Gli aggiornamenti dei dispositivi BlackBerry Android riguarderanno lo schermo, anche se BlackBerry è passata da società produttrice di hardware e software a società di software”.

    • custer
      custer
      Rispondi

      Come hai detto tu, oggi la Società BlackBerry è soprattutto produttrice di software e di piattaforme “Internet of Things” (IOT).. se le maggiori innovazioni dei prossimi dispositivi passano per il 5G e schermi pieghevoli, appare scontato che almeno per gli schermi ci si dovrà affidare a terzi e sotto questo punto di vista spero che continui la collaborazione con TCL, in quanto stanno dimostrando di essere avanti nel settore e di avere buone idee. E’ difficile, almeno per me, immaginare come poi evolveranno davvero questi nuovi dispositivi, qualche perplessità tra i produttori sta già sorgendo, ad esempio questi pieghevoli sembrano pesanti (oltre che essere sicuramente costosi), praticamente due telefoni speculari, con doppie batterie (necessarie per alimentare una tale quantità di pixel) e tutto il resto.. avete mai provato a telefonare con un dispositivo di tre quattrocento grammi?

      • Pieffe
        Rispondi

        Attualmente gli smartphone pieghevoli rappresentano un futuro che, al di là del desiderio di stupire di Samsung e Huawei, è ancora lungi dal diventare la quotidianità per tutti. bene ha fatto TCL a esplorare diverse forme di utilizzo di questa tecnologia (che a me lascia comunque perplesso.; personalmente potrei essere interessato, oggi come oggi, solo se, con qualcosa come il Fold di Samsung, fuori ci fosse lo smartphone e dentro un Ebook reader con il suo pannello e-ink) e a farlo senza fretta.
        Nella dichiarazione sottolineata da Silvana ci vedo anche un’altra cosa, forse una speranza, oltre ad un futuro con qualche dispositivo pieghevole: l’abbandono del form factor del Passport era stato dettato anche dalla presunta incompatibilità di Android con gli schermi quadrati. Incompatibilità che adesso sembra essere superata (visti appunto la forma degli schermi dei pieghevoli Samsung e Huawei).
        Il KeyTwo, pur migliorando sotto molti aspetti, offre lo stesso schermo del KeyOne. Non credo che TCL proporrà per tre anni lo stesso schermo. E se per un ipotetico K3, oltre alla versione più simile all’attuale, ci fosse anche una versione XL o Plus o qualcosa del genere con un form factor più simile al glorioso Passport? Per me, ma credo per molti altri utenti, sarebbe fantastico

  • Silvana
    Rispondi

    Ginevra ecco perché io dormo a sette cuscini quando leggo che TCL vorrebbe immettere sul mercato dispositivi col proprio marchio.
    Nell’articolo de quo leggo:
    ”BlackBerry prevede di distribuire il proprio sistema operativo su altri dispositivi, ma i dettagli non sono ancora chiari”…….
    Peraltro siamo ancora a livello di rumors!

  • Pieffe
    Rispondi

    Tradurre dal tedesco non sempre è semplice. Complimenti comunque per aver trovato l’articolo originale.

    Thurber dichiara “È con ragionevole orgoglio che in Germania BlackBerry ha il quarto mercato più grande per gli smartphone BlackBerry nel mondo, attualmente in vendita”

    Il Punkt MP02 è un mix tra il leggendario Ericsson Gh 337 e l’iconica calcolatrice Braun

    • custer
      custer
      Rispondi

      Per noi BlackBerry è sempre il numero 1 .. non riusciamo a scrivere qualcosa di diverso 😀 .. è come Fonzie su happy days che non riusciva a pronunciare la parola “scusa” 😀

      • Silvana
        Rispondi

        Te ne do’ atto Custer. Ho sempre sostenuto, anche in tempi non sospetti, che il mercato italiano non interessa moltissimo a BlackBerry perché ne ha altri più importanti anche in Europa, appunto quello tedesco.
        Dovremmo usare il nome Blackberry per scopi più nobili e non farne un caprio espiatorio come succede in qualche spazio molto noto, peraltro, insopportabilmente, già da diverso tempo.

    • Silvana
      Rispondi

      Anche qui sei ostinato a evidenziare solo il pelo che non è Blackberry.
      il Punkt ha il software della sicurezza di Blackberry, e non è poco ed il suo costruttore è una azienda Elvetica.

    • Silvana
      Rispondi

      “Questo telefono, MP02, è un mix tra il leggendario Ericsson GH 337 e l’iconico “Brown” -Taschenrechner.”
      Ciò significa che ad una tastiera molto comoda quale quella del Punkt è abbinato uno schermo abbastanza soddisfacente, una via di mezzo tra i due noti telefoni di altri tempi, senza essere ne’ l’uno e ne’ l’altro.
      Conta il software Blackberry sopra ogni cosa, poiché un telefono essenziale la cui batteria ha la durata di una settimana, deve per forza di cose possedere in termini di garanzia, la Sicurezza assoluta.

      • Pieffe
        Rispondi

        No, Ailvana, nessun intento polemico stavolta

        Il Punkt tra l’altro è un terminale che mi affascina e che, se fossi davvero in grado di disintossicarmi dall’esigenza delle continue notifiche mail, penserei anche di acquistare (e il cui sito riporta addirittura la frase “nessun altro telefono BlackBerry ha mai avuto questo livello di protezione”)

        E’ proprio l’intervista tedesca che riporta “Dieses Telefon, das Punkt MP02, eine Mischung aus dem legendären Ericsson GH 337 und dem ikonischen „Braun“-Taschenrechner” dove Braun Taschenrechner significa calcolatrice Braun (peraltro un’eccellenza tedesca), con la sua forma iconica e i tasti rotondi che molto somigliano a quelli del Punkt

        • GinevraLago
          GinevraLago
          Rispondi

          Vedo che conosci il tedesco…

          • Pieffe
            Rispondi

            Qualcosina.

            Mi sono limitato ad andare a cercare l’articolo originale epr vedere un paio di passaggi che non mi erano chiari.

            Ottimo lavoro comunque.

          • Silvana
            Rispondi

            ahi mamma

        • Silvana
          Rispondi

          lo spero davvero che nessuna vena polemica ti accompagna fin qui.
          Confermi ciò che ho detto senza approfondire e senza andarmi a documentare.
          il Punkt è una via di mezzo tra i due dispositivi citati nell’articolo ha più schermo del vecchio Ericsson e una tastiera come l’altro dispositivo che pare sia un calcolatore tedesco.
          La mia osservazione voleva sottolineare come del software BlackBerry a bordo del Punkt non hai fatto cenno.
          Non si parla di bambole di stoffa.

  • Frank65
    Rispondi

    Aggiornamento solo per il Q10? E gli altri no?

    • custer
      custer
      Rispondi

      naturalmente se esce qualcosa di nuovo per il Q10, a cascata escono per tutti i BB10

Leave a Comment