Ci si preoccupa spesso della quantit√† di informazioni personali che Google √© in grado di tracciare e di ci√≤ che viene a sapere nei nostri riguardi. Naturalmente ci√≤ contribuisce a rendere i Google Services molto utili, tuttavia tali informazioni possono essere associate ad ognuno di noi basandosi sull’attivit√† dei nostri account.

Sicuramente la cosa ha una sua ragione ma può di certo creare al contempo problematiche, trattandosi dei nostri dati personali.

(Questo articolo √® la traduzione dell’articolo¬†https://android.gadgethacks.com/.Sono state effettuate alcune aggiunte come “note di citazione” che si ritengono rilevanti all’ interno del testo.)

La migliore guida per usare Android senza Google

Google si é imposta come la miglior piattaforma a cui accedere per molti aspetti delle nostre vite, come motore di ricerca, imponente piattaforma video , navigatore o anche assistente digitale. Non é semplicissimo ma se siete preoccupati per i vostri dati personali possiamo spiegarvi come usare Android senza Google.

Nota concernente il root
Il solo modo per rimuovere completamente Google da un telefono con Playstore preinstallato é sostituire il sistema operativo con una custom ROM. Benché per questo non sia richiesto il root il sistema per installare una custom ROM é molto simile ad esso in quanto richiede di flashare i file dal vostro computer ed é possibile farlo solo se il bootloader del vostro telefono é sbloccato.
Se non siete sicuri di farlo potete seguire una guida no root che diminuirà il tracking di Google sul vostro telefono. In questo caso partite dal punto tre di questo articolo, tutti i punti seguenti non richiedono né root né una custom ROM.

Premesso che non √© possibile installare una ROM custom su BlackBerry in quanto il bootloader non √© sbloccabile, invito i possessori di altri Android a eseguire questo procedimento solo se SANNO QUELLO CHE FANNO, in quanto, pur non essendo una operazione particolarmente complessa, esiste il rischio di brickare il telefono rendendolo inutilizzabile, oltre a invalidare la garanzia della casa madre. Per questo motivo si evita volutamente di aggiungere all’articolo la procedura per farlo, chi √© in grado di farlo e ne avesse intenzione sa sicuramente dove trovare le informazioni al riguardo.

 

Punto1 Installare una custom ROM

Il modo pi√Ļ efficace di rimuovere Google dal vostro telefono √© installare una custom Rom. Questo rimuover√† completamente la versione di Android fornita con il device e vi dar√† maggior controllo sulle specifiche e sui servizi che avrete a disposizione. La maggior parte delle custom ROM sono basate su sorgenti AOSP ma non presentano preinstallati le principali app e servizi Google che siete abituati a vedere, incluso il Playstore. √Č chiaro che viene richiesto un minimo di conoscenze riguardo lo sblocco del bootloader, l’installazione di una custom recovery e il flashing della Rom stessa.

Una custom ROM utile che funziona nella maggior parte dei casi é lineageOS, spesso considerata una delle migliori per privacy e sicurezza e rappresenta il successore spirituale della grandezza di quella che era una volta conosciuta come CyanogenMod.

L’installazione di LineageOS non solo rimuove i servizi e le app Google come ci si potrebbe aspettare, ma offre anche una nuova funzione chiamata Trust, simile al Dtek di Blackberry offre una panoramica sulla sicurezza del device e un maggiore controllo attraverso una interfaccia semplice e lineare, ma non tutti i telefoni hanno un supporto ufficiale per LineageOS, anche se ne vengono continuamente aggiunti di nuovi.

Per fare il primo e pi√Ļ importante passo per rimuovere Google dai vostri telefoni scarichiamo LineageOS, visitando anche la guida all’installazione di una custom Rom.
Ciò fatto passiamo al punto due per rimpiazzare le funzionalità di Google mancanti.

 

Punto 2 Usare MicroG al posto delle Gapps

Come appena spiegato, la maggior parte delle custom ROM non include le app principali di Google (Gapps) e i suoi servizi, il che é appunto il nostro scopo, ma ci lascia senza alcune app essenziali per usare il nostro device.
Siccome vogliamo usare Android senza Google dovremo installare un nuovo set di componenti chiamato MicroG al loro posto.
Molte app di terze parti si appoggiano al framework dei Google Services per funzionare su Android, e senza potervi accedere la maggior parte di esse non sar√† in grado di funzionare correttamente. Qui interviene MicroG che reimmette nel sistema i servizi essenziali senza per√≤ l’uso di Google e del suo ambiente standard.

Da questo punto pu√≤ cominciare l’esperienza del degoogle per i possessori di un dispositivo BlackBerry con sistema operativo Android

Punto3 Rimpiazzare il Google Playstore

Una delle componenti pi√Ļ difficili da sostituire se non si vogliono usare Google e i suoi servizi √© il Playstore, che offre milioni di app da una sorgente interna e controllata, aggiornamenti facili, film, libri musica, sicurezza e comode opzioni di pagamento – Per molti sar√† difficile rinunciare al Playstore proprio per la sua utilit√†. Tuttavia, nella nostra ricerca per privacy e sicurezza , ci sono altre opzioni per riempireil buco che Playstore lascer√† nelle vostre vite..
La prima alternativa a cui rivolgersi in questo caso si chiama Yalp, che vi permette di scaricare e aggiornare le stesse app che trovate sul Playstore in forma di APK. Questo é probabilmente il miglior modo per accedere alle stesse app in modo quasi nativo senza un account Google e senza i Google services.
Dovrete installare le app e gli aggiornamenti manualmente, ma é un ben piccolo prezzo per ottenere il controllo dei vostri dati personali.
Inoltre, se il vostro telefono √© rootato, Yalp √© in grado di aggiornare le vostre app in background e di disinstallare anche le app di sistema. Gi√† solo questo dovrebbe spingervi a volere il root per rendere la vostra vita senza Google un po’ pi√Ļ facile.

Un altro metodo alternativo si chiama F-Droid, che permette di scaricare app gratuite open source suddivise in categorie. Di solito Open Source significa che non dovrete preoccuparvi di invasioni della vostra privacy, il che é un vantaggio. Ma significa anche che dovrete installare e aggiornare le app manualmente, per ogni singola app che scaricate.
Esiste amche un’altra app che vi permette di vedere e installare le app di F-Droid ma con un aspetto e un uso simile a Playstore, G-Droid.

L’ultimo sistema vi offre uno store pi√Ļ convenzionale chiamato Amazon Appstore. Potrebbe interessavi se preferite evitare gli store di terze parti e rimanere con una sorgente ufficiale, ma dovrete concedere ad Amazon alcune informazioni personali.
Negli ultimi anni Amazon Appstore si é sviluppato e può essere una buona scelta in quanto offre anche un numero di app proprie, e lo potete usare alla ricerca di di sconti e per raccogliere ogni giorno monete da usare per i vostri acquisti.

Potete scegliere uno degli store elencati o usarli tutti, se preferite. Ognuno di essi offre delle caratteristiche peculiari e potrebbe avere app che non trovereste su altri store, soprattutto nel caso di F-Droid per quel che riguarda gli open source. Queste opzioni dovrebbero essere pi√Ļ che sufficienti a sostituire il Playstore sul vostro device.

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 4 Sostituire la barra di ricerca Google con Duckduckgo

Staccarsi da Google dopo decenni di abitudine a Googolare potrebbe essere difficile per molti di noi. Il motore di ricerca di Google √© la meta a cui indirizziamo noi stessi e gli altri alla ricerca di qualcosa che non sappiamo, si tratta di un fenomeno del tutto particolare. Ma se volete veramente staccarvi dall’ecosistema Google avrete bisogno di un nuovo motore di ricerca per le vostre domande.
Fortunatamente un noto motore di ricerca chiamato Duckduckgo vi offre le stesse funzioni di Google ma con un livello di privacy superiore. Potrete effettuare tutte le vostre ricerche on line senza paura di tracking ads o di accessi indesiderati alla vostra cronologia. Ora Duckduckgo ha anche un browser simile a Chrome per un accesso pi√Ļ comodo, ma con lo stesso livello di sicurezza e privacy del motore di ricerca.

 

Punto 5 Sostituire Android messages con Signal private messages

Se aveste le Gapps, la messaggistica di default sarebbe l’app di messaggi di Google, ma siccome non state usando Google sul vostro telefono dovete trovare un altro modo di inviare e ricevere messaggi. Signal private messenger √© la migliore solizione per SMS/MMS fornendo allo stesso tempo una piattaforma di messaggistica criptata.
Due diverse funzionalità in una sola app rendono Signal degno di essere aggiunto come gestore messaggi alla vostra routine quotidiana.

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 6 Sostituire Google Maps con Openstreetmap

Se girate spesso e usate Google Maps quotidianamente per spostarvi da un luogo all’altro, per avere indicazioni o informazioni sul traffico, sapete quanto sia comodo. Senza poterlo pi√Ļ usare dovrete trovare una nuova soluzione alle vostre necessit√† di spostamento , e Openstreetmap pu√≤ venirvi incontro.
Basato sul MAPS.ME project, fornisce mappe accurate e aggiornate, navigazione off line, informazioni sul traffico e anche la possibilità di memorizzare delle posizioni. Possiede molte funzionalità in grado di soddisfarvi senza essere legati ad un account Google.

 

Punto 7 Sostituire Chrome con Duckduckgo Privacy Browser

Google Chrome √© il browser pi√Ļ popolare, usato da milioni di persone ogni giorno, offre una vasta gamma di possibilit√† ed √© strettamente connesso all’account Google, √© proprio ci√≤ da cui ci vogliamo tenere a distanza. Dato che Chrome √© essenziale per esplorare internet dovremo trovare una altro modo per accedere al Web.
Ma ci sono buone notizie, Duckduckgo fornisce anche un browser incentrato su sicurezza e privacy, proprio come il motore di ricerca da cui prende il nome. Associare browser e motore di ricerca nel vostro uso vi garantirà che tutto ciò che fate durante le vostre navigazioni rimarrà protetto.

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 8 Sostituire YouTube con Dailymotion

Quando pensi ad una importante piattaforma video on line, YouTube é il nome principale per una ragione: offre una quantità di contenuti unica ed é diventato una parte importante della nostra vita quotidiana. Il problema é che non esistono molte valide alternative a causa della espansione che YouTube ha avuto in anni di posizione dominante per quel che riguarda i video.
Se dovessimo comunque fare a meno di YouTube la miglior scelta potrebbe essere Dailymotion, forse. √Č una piattaforma che esiste da abbastanza tempo ma non ha mai avuto la presa di YouTube. Pu√≤ valere la pena darci un’occhiata ma non vi aspettate n√© gli stessi contenuti n√© la stessa user experience.

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 9 Sostituire Google Drive con Dropbox

L’idea di mantenere le proprie informazioni e i propri files su un cloud storage pu√≤ dare fastidio ad alcuni, ma per molti rappresenta un modo di garantirsi che non vadano persi e di averli accessibili facilmente ovunque ci sia un accesso a internet.
Separarsi da Google Drive implica che non potrete gestirli da un account Google e dovrete quindi trovare una valida alternativa.
Dropbox √© una soluzione che esiste sin da Giugno 2007, addirittura prima che l’era degli smartphones cambiasse il nostro mondo, ed √© a tutt’oggi una delle realt√† principali nel cloud storage. Fornisce tutte le normali funzioni che ci si aspettano da un cloud storage service ma con una attenzione particolare alla privacy e alla sicurezza.

Se preferite invece uno storage off line dove mantenere i vostri dati e files sempre sott’occhio potete scegliere tra diverse offerte. Quella che preferiamo √© Simple File Manager che fornisce un accesso semplice e veloce al mantenimento, la gestione e lo spostamento dei file sulla vostra memoria interna. Potete bloccare l’accesso all’app con impronta digitale per un alto livello di sicurezza, il che la rende una soluzione ideale per lo storage off line

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 10 Sostituire Google Photos con Amazon Photos o Simple Gallery

Foto e video rappresentano informazioni estremamente sensibili, √© quindi comprensibile avere dei dubbi nel riporli su una piattaforma cloud. Scambiare Google Photos con Amazon Photos pu√≤ fornire un uso similare, ma fornireste comunque le vostre informazioni a un’altra big company e bench√© non stiate usando i Google services dovrete fidarvi di Amazon per la sicurezza delle vostre foto e dei vostri video personali.
Le app di Amazon non sono disponibili su market esterni tipo F-Droid, quindi per scaricarle dovrete cercarle su Yalp.

Se l’idea di concedere l’accesso a foto e video ad una compagnia come Amazon non vi rende esattamente entusiasti ci sono svariate soluzioni off line per mantenere i file sul vostro telefono, avrete bisogno solo di un modo di gestirli – una galleria fotografica.
Al proposito consigliamo un’app open source di F-Droid, Simple Gallery. Veloce, leggera e ricca di funzioni per tutte le esigenze di video e foto off line permette di bloccare o anche di nascondere l’app stessa tramite impronta digitale.

Riguardo ai cloud storage si consiglia di passare ad un nas, i cui costi sono decisamente calati negli ultimi anni, e che permette di conservare in tutta sicurezza su un supporto fisico locale dati, video e foto, e al contempo di gestirli localmente con un normale file manager con supporto SMB e in remoto tramite un qualunque accesso a internet usando le loro app o via FTP.

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 11 Sostituire Google Duo con WhatsApp

Sul punto, teniamo a precisare che non siamo d’accordo con l’autore

Un altro problema difficile da risolvere, come quello dei nostri files, delle nostre foto e dei nostri video, √© quello delle videochiamate personali ai nostri cari, che dovrebbero essere sempre sicure. Google Duo offre una criptatura end to end che la maggior parte dei servizi di video chat non √© in grado di fornire, il che la rende una delle piattaforme video pi√Ļ sicure. Non utilizzandola dovremo trovare un altro modo per comunicare con i nostri amici e la nostra famiglia rimanendo comunque protetti.
C’√® una soluzione, dato che Whatsapp √© diventato una importante piattaforma e adesso offre anche la criptatura end to end nei propri servizi, che includendo la videochiamata lo rendono perfetto per la sostituzione di Google Duo. Avete accesso ad una piattaforma che la maggior parte della gente conosce ed ha probabilmente gi√† usato, che gi√† di per s√© √© un vantaggio. Il solo svantaggio √© che appartiene a Facebook, altra compagnia bramosa di dati, ma la criptatura end to end garantisce che Zuckerberg e C. non avranno accesso alle vostre comunicazioni.

 

Punto 12 Sostituire Google Play Movie con Amazon Prime Video

Non √© difficile rinunciare a Movie quanto potrebbe esserlo rinunciare ad altri servizi, ma d√† accesso a un gran numero di film collegati alla piattaforma Google. Tuttavia anche Amazon Prime Video ha un impressionante numero di pellicole e inoltre moltissime serie Amazon Original, e rappresenta un valido rimpiazzo dell’app di Google, in quanto conosciuto e fidato per quel che riguarda cinema e spettacoli.
Come detto, le app di Amazon non sono disponibili su fonti esterne tipo F-Droid, quindi se volete installare Prime Video cercatela su Yalp Store.

Privacy e Sicurezza. Guida per usare Android senza Google

Punto 13 Sostituire Play Music con Amazon Music

Esattamente come il punto precedente, non dovrebbe essere un grosso problema trovare un rimpiazzo per Google Play Music o YouTube Music. Amazon Music ha la stessa impressionante scelta di artisti, album e canzoni, con inserimenti nello stesso giorno dell’uscita del disco, si ottiene la stessa esperienza musicale di Google music senza essere legati ai Google Services. Un’altra volta, le app di Amazon non sono disponibili su fonti esterne tipo F-Droid, per installare Prime Video cercatela su Yalp Store.

 

Punto 14 Sostituire Google Assistant con Alexa o con Cortana

Si tratta di un qualcosa in pi√Ļ, ma se proprio non riuscite a fare a meno di un assistente digitale, potreste essere interessati. √Č dimostrato da tempo che quello di Google √© il miglior assisstant disponibile sul mercato, e nessun rivale √© realmente in grado di sostituirlo, ma ci sono alcune opzioni, se siete disposti a cedere certe informazioni ad altre grandi compagnie.
Per funzionare correttamente e fornire una esperienza personalizzata al massimo, qualunque assistant ha bisogno delle vostre informazioni personali, non potete aspettarvi alcunché di diverso. Dovete quindi fare una scelta a riguardo.
Se volete togliere Google dal vostro device, potete scegliere tra Amazon Alexa o Cortana di Microsoft. Appartengono entrambe a compagnie ansiose di mettere le mani sui vostri dati, potete scegliere di usarne uno, entrambi o se preferite nessuno. Si tratta di una scelta completamente personale e non √© necessaria per l’uso normale del telefono.

 

Punto 15 Sostituire Gmail con Proton Mail

Si presume che usando un dispositivo BlackBerry si possa essere poco interessati sul punto, ma per completezza la traduzione dell’articolo prosegue

Le comunicazioni via mail posseggono ancora la stessa rilevanza che avevano nei primi tempi della comunicazione on line. Dal lancio di Gmail in poi Google ha travolto il mercato come un tornado ed √© ora di gran lunga la piattaforma mail pi√Ļ utilizzata. Facile da usare e con molte funzioni Gmail √© una parte rilevante del nostro lavoro e della nostra vita quotidiana, sostituirla potrebbe non essere semplice.
Fortunatamente ProtonMail fornisce una soluzione facile, veloce e sicura oltre che user friendly per gestire le E-mail. √Č insomma un’ottima alternativa a Gmail, ottima notizia in questo viaggio fuori da Google.

 

Punto 16 Sostituire GBoard con AnySoftKeyboard

Sul punto si aggiunge che GBoard pu√≤ anche essere sostituita dalla tastiera virtuale BlackBerry su qualunque Andoid touch, basta installare l’Apk e selezionarla nelle impostazioni

La tastiera di Google GBoard si é diffusa tra gli utenti negli ultimi anni per diverse buone ragioni: offre la possibilità del glide, permette la dettatura, la ricerca degli emoji, ha il supporto GIF e può anche tradurre istantaneamente il testo. A causa di tutte queste funzioni potrebbe non essere facile da sostituire.
Comunque, come per le app già discusse, siete qui perché volete rimuovere Google del tutto. Una buona alternativa é quindi una tastiera Open Source che si chiama AnySoftKeyboard, che offre pacchetti multilingue, diversi temi, scrittura in incognito e anche gli emoji, nonostante sia open source.

 

Note finali e consigli

Per rimuovere completamente Google dovreste rinunciare a pi√Ļ di quanto indicato in questa guida, e provvedere ad altri complessi settaggi, non sareste pi√Ļ in grado di utilizzare Chromecast, Google Homes e nemmeno Chromebooks.

Nemmeno orologi Wear O.S. (Android Wear) che hanno poche funzioni stand alone, mentre non sarebbe un problema un orologio full Android.

Google é diventata una parte importante anche delle nostre case in questi anni, ed escluderla del tutto non é facile come potreste pensare.
Se siete seriamente e realmente preoccupati per i vostri dati e la vostra privacy, dovrete abituarvi a non avere pi√Ļ accesso ai servizi di Google e ai prodotti che potreste aver utilizzato fino ad ora. Potreste provare ad utilizzare i consigli di questo articolo e provare per una settimana a fare a meno di Google per vedere il risultato. Potreste rimanere sorpresi di come vi sentirete dopo, o forse no… C’√® un solo modo per saperlo…

Questo articolo √© stato scritto per la serie su Privacy e Sicurezza di Gadget’s Hack

Un ringraziamento √® dovuto per Fabio “Hold Of Darkness”, per la segnalazione dell’articolo, la traduzione e i preziosi consigli inseriti.