Monet potrebbe essere il prossimo device BlackBerry

Un nuovo dispositivo potrebbe aggiungersi ai device BlackBerry, e come sempre quando ci sono queste tipo di notizie si parla di nome in codice, in questo caso Monet.

A pubblicare i primi rumors è come sempre CB, il suo forum è contenitore di molte novità e in questo caso la notizia merita attenzione.

Attraverso i file di configurazione si è giunti al nome, e al numero di modello BBJ100 ad esso allegato. Sulla base delle informazioni disponibili, qualunque esso sia, potrebbe essere disponibile in più varianti come le opzioni single-sim e dual-sim.

Non appena ci saranno news le pubblicheremo, ma voi cosa vi aspettate?

  • Full_touch e quindi un BlackBerry Motion 2?
  • Qwerty quindi un K3?
Recommended Posts
Showing 9 comments
  • Avatar
    Silvana
    Rispondi

    Del passport trovo notevole proprio il design, spazioso e comodo per una digitazione tradizionale, ma al tempo stesso bisogna riconoscere che tantissime persone lo trovano poco maneggevole. Diciamo che oggi il form fatto non farebbe presa sui consumers giovanissimi.
    Troppo ingombrante ma lo schermo non beneficia delle notevoli proporzioni.
    Quanto alla tastiera del K2 essa ha molto di più oltre alle scorciatoie (52 in tutto) essa sostituisce con gesti leggeri le funzioni del TrackPad sui vecchi Rim.
    Inoltre Pieffe io ancora adesso sono meraVigliata dei suggerimenti continui che la tastiera Sensitive offre nella digitazione di un testo. È la tastiera querty più touch delle touch.
    Sembra un gioco di parole ma la digitazione fisica sul K2 è ridottissima mentre i suggerimenti sono tantissimi.
    Basta accarezzarla e lei ti sorride! Incredibile!

    • Avatar
      Pieffe
      Rispondi

      Mi fa piacere, Silvana, che la tastiera del K2 sappia sorprenderti così, dopo tanti anni di full touch. Ti assicuro però che le scorciatoie (allora erano 26, se non ricordo male), al funzione trackpad, i suggerimenti inseribili con uno swipe e anche la ricerca immediata in tutto il dispositivo (quella sì era più completa in OS 10, ma qui credo dipenda dalle autorizzazioni di Android) c’erano già sul Passport. Quanto al fatto che lo schermo non beneficiasse delle proporzioni, è vero che non era adatto per i video di Youtube, ma per leggere, modificare documenti, navigare pagine web e tutto quanto potesse servire per la produttività, era semplicemente fantastico.

      • Avatar
        Qwerty10
        Rispondi

        Confermo Pieffe.
        (OT: Comunque ho sia PP che KEY2, ma PER ME non c’è confronto su qualità di digitazione, apprendimento della tastiera e integrazione della stessa con i rispettivi OS.)
        Can’t wait the new BB.

  • Avatar
    Silvana
    Rispondi

    •Full_touch e quindi un BlackBerry Motion 2?
    •Qwerty quindi un K3?

    Credo che dal nome in codice Monet venga un K3 di ultima generazione, predisposto per la connettività del 5G.
    Non credo che il design possa essere lo stesso del Passport con ampia tastiera e formato di nicchia. In tal caso verrebbe vanificato il raffinato lavoro per la creazione di una tastiera innovativa e sensitive come quella del K2.
    K1,K2 e K3 avranno lo stesso formato o design, ma nel presunto K3 verranno apportate importanti innovazioni sia nel software che nel rafforzamento del processore, quindi ancora più GB di Ram e di Rom.

    • Avatar
      Pieffe
      Rispondi

      Perdonami Silvana, ma anche la tastiera del Passport aveva molte delle funzioni “sensitive” che ritrovi nel K2. Come già detto, i display pieghevoli hanno dimostrato che Android può abbinarsi a dispositivi con uno schermo quadrato o giù di lì, cosa che fino a qualche anno fa era impossibile.
      In molti, anche su CB, riverrebbero un Passport, per certi versi l’ultimo terminale davvero dirompente ed esclusivo di Blackberry. E, dopo un certo periodo di apprendistato, con una esperienza di digitazione senza uguali. Poi, probabilmente, non sarà così, ma sono in molti tra i blackberriani a rimpiangere un terminale del genere.

    • Avatar
      Qwerty10
      Rispondi

      Ciao Silvana, quindi ti immagini solo un KEY2 con più RAM, più memoria e l’ultimo Android BB?
      Ma perchè un modello tipo PASSPORT (che aveva già la tastiera ‘sensitive’) vanificherebbe il lavoro della tastiera del KEY2?
      Comunque per chiarire io non dico di rifare un PASSPORT Android (magari anche si!!), ma spero solo che come BB ha fatto con il PP con questo nuovo Monet vada ad esplorare nuovi form factor.
      😉

  • Avatar
    Luc
    Rispondi

    Bel nome Monet che lo associamo con Claude Monet che fu una figura chiave del movimento impressionista.
    Le sue innovazioni nello studio del colore e della luce hanno suscitato tanto ammirazione quanto rifiuto, ma come sappiamo, era in anticipo sui tempi per essere considerato un innovatore e avere successo allo stesso tempo.
    Blackberry adesso si anticipa nel movimento della tecnologia e nell’innovazione per presentarci un dispositivo chiave alle esigenze dei nostri tempi….. Speriamo bene. BlackBerry 4ever

  • Avatar
    Qwerty10
    Rispondi

    Sto attendendo il nuovo device Blackberry, non sto capendo se le vendite dei KEY & CO stanno rispecchiando gli obbiettivi che si erano prefissati e avevo quasi timore che non arrivasse un nuovo smartphone.
    Devo dire inoltre che il KEY2 si sta mantenendo molto alto come prezzo, o meglio, non è sceso di 1€.

    Andando alla domanda dell’articolo, mi aspetto un device alla PASSPORT, che rompa le righe.
    Oggi stanno tornando un pò di novità nei design dei telefoni dopo anni di piattezza, si cercano nuove soluzioni estetiche e funzionali. Ad esempio il Mate X e il Galaxy Fold ma anche altri smartphone con form factor più tradizionali. Il FOLD ha dimostrato inoltre come Android possa adattarsi a qualsiasi format di schermo (da aperto è quadrato) e qui ritorno a dire che il prossimo device BB che mi aspetto è un device alla PASSPORT con un grande schermo, tastiera fisica super, obbligatorio schermo OLED, suono stereo e ottime capacità fotografiche.

    • Avatar
      Pieffe
      Rispondi

      Se fosse davvero un device nella linea del Passport, avrei trovato senza ombra di dubbio il mio prossimo terminale

Leave a Comment

*