Riparata la falla nella sicurezza di Whatsapp

La piattaforma, di proprietà di Facebook, è statà violata a confermare lo scoop del Financial Times: nella app di messaggistica instantanea più usata al mondo c’era una falla che ha permesso a un hacker non meglio identificato (ma sulla cui identità ci sono sospetti) di installare uno spyware e accedere così ai contenuti dei dispositivi. 

Non si è trattato di un attacco su larga scala, assicurano gli esperti di sicurezza di WhatsApp, anche se ancora non si conoscerebbe il numero degli utenti interessati: le vittime sono state selezionate metodicamente. Insomma, gli hacker avevano degli obiettivi mirati. 

Riparata la falla nella sicurezza di Whatsapp

Il ‘bug’ e comunque risolto. Il colosso si è quindi affrettato a invitare i suoi  clienti (1 miliardo e mezzo di persone) ad aggiornare l’app all’ultima versione in modo da proteggere il sistema operativo da incursioni esterne e tutelare la propria privacy. In ogni caso, non è possibile sapere per quanto tempo gli hacker abbiano potuto agire indisturbati. 

La versione aggiornata per noi utenti Android è la 2.19.134, i sospetti cadono su una società israeliana, a quanto afferma il corriere della sera.

https://www.corriere.it/esteri/19_maggio_14/attacco-whatsapp-sospettata-societa-israeliana-8e7d4b2e-760a-11e9-bcad-cb3963eb9263.shtml

Recommended Posts

Leave a Comment

*