I risultati di un rapporto indipendente Frost & Sullivan indica che BlackBerry può proteggere tutti gli endpoint IoT e fino al 96% di tutte le minacce informatiche.

Il rapporto esamina il panorama della cyberthreat e la proporzione di rischi che la suite di soluzioni BlackBerry protegge dalle aziende. Dopo aver quantificato il mercato generale in termini di numero di attacchi e classificato tali attacchi come più prevenibili dalla sicurezza basata su rete o endpoint, Frost & Sullivan hanno determinato che gli strumenti di sicurezza completi basati su endpoint di BlackBerry proteggono dal 96% degli attacchi, rilevando che è probabile che la percentuale aumenti a causa della crescente proliferazione e importanza dei dispositivi Internet of Things (IoT).

“Con il ritmo dell’innovazione tecnologica, gli endpoint aziendali e la quantità di dati condivisi ai margini crescono in modo esponenziale e l’espansione dell’interconnessione dei dispositivi crea vulnerabilità a un ritmo che poche organizzazioni sono in grado di gestire, l’ambiente aziendale di oggi è diffuso con il caos informatico”, ha affermato John Chen, Presidente esecutivo e CEO di BlackBerry. “Gli attacchi informatici rappresentano una grave minaccia per tutto, dai nostri dati personali e privacy alla proprietà intellettuale di un’impresa e all’infrastruttura critica di una nazione. 

Il riconoscimento da parte di Frost & Sullivan convalida ulteriormente la nostra strategia di connessione, protezione e gestione di tutti gli endpoint nell’Internet of Things. E, con BlackBerry Spark®, le aziende ora dispongono di una piattaforma Zero-Trust basata sull’intelligenza artificiale i cui meccanismi di autenticazione continua forniscono convalida e sicurezza della sicurezza continue per gestire questi ambienti. “

Oltre alle esigenze aziendali complessive, Frost & Sullivan ha valutato il potenziale di BlackBerry di affrontare la sicurezza aziendale da parte dei principali settori o applicazioni, vedere qui . Il rapporto ha rilevato che BlackBerry offre un’ampia copertura per qualsiasi settore che si affida agli endpoint, rilevando che i settori con una percentuale maggiore di nuovi endpoint e dispositivi, come le automobili connesse, rientrerebbero pienamente nelle capacità di BlackBerry.

“Per le imprese, prevediamo che i costi globali legati alla criminalità informatica raggiungeranno i 5 trilioni di dollari (USD) nel 2020 e che il numero di nuovi dispositivi connessi salirà a 67 miliardi di dispositivi entro il 2025, con un aumento del 167% dal 2019. In effetti, il ritmo rapido di innovazione tecnologica, combinata con la crescente domanda di mobilità delle aziende e degli individui, significa che la superficie di attacco si espanderà di una quantità schiacciante “, ha affermato Roberta Gamble, Partner e Vice President, Frost & Sullivan. “Per quasi tutte le organizzazioni, la domanda non sarà più se dovrà affrontare un attacco informatico, ma piuttosto quando. È un imperativo che tutte le aziende assicurino che la sicurezza degli endpoint sia alla base della loro strategia.

Per scaricare una copia completa del rapporto e una breve sintesi, visitare www.BlackBerry.com/iot-threat-landscape .

Informazioni su BlackBerry

BlackBerry (NYSE: BB; TSX: BB) fornisce software e servizi di sicurezza intelligenti a imprese e governi di tutto il mondo. La società assicura oltre 500 milioni di endpoint, tra cui oltre 175 milioni di auto oggi in circolazione. Con sede a Waterloo, in Ontario, l’azienda sfrutta l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico per fornire soluzioni innovative nelle aree della sicurezza informatica, della sicurezza e della privacy dei dati, ed è leader nelle aree di gestione della sicurezza degli endpoint, crittografia e sistemi integrati. La visione di BlackBerry è chiara: per garantire un futuro connesso di cui ti puoi fidare.

                           Sicurezza intelligente. Ovunque.